I ricercatori pensano di poter utilizzare Twitter per denunciare i disordini prima della polizia

Sidney Fussell 11/07/2017. 6 comments
Cyborgpolicing Policetechnology Twitter Machine Learning AI AI/Ethics

I ricercatori del Regno Unito hanno utilizzato algoritmi di apprendimento macchina per analizzare 1,6 milioni di tweet a Londra durante le tragedie notturne del 2011, che hanno portato a saccheggi, distruzione delle proprietà e oltre 3.000 arresti. Secondo i ricercatori, analizzare i dati di Twitter per individuare dove si verificò la violenza nei quartieri di Londra era più veloce e più preciso che affidarsi alle chiamate di emergenza o addirittura a raccogliere informazioni sul terreno.

In sostanza, i ricercatori hanno utilizzato l'apprendimento automatico per raccogliere i tweet pubblicati durante i disordini, quindi raggruppati in base a variabili come la posizione, il tempo inviato e gli hashtag utilizzati. Ogni cluster è stato assegnato un timestamp: dalle 13:00 alle 14:00, ad esempio, o dalle 5:00 alle 6:00. Ciò che i ricercatori hanno scoperto erano che eventi straordinari come rompere le finestre, incendi e gruppi di persone insignificanti sono stati continuamente scandagliati da cinque minuti a hour prima che la polizia di Londra sapesse di loro. Questo tweet, ad esempio, è uscito alle 9:54 pm. Il primo atto della polizia di Londra di saccheggio su Fore Street è arrivato 45 minuti dopo alle 10:40.

I ricercatori potrebbero quindi geolocalizzare incidenti dal contesto o estrarre i metadati di posizione dai tweet e dalle foto allegate, consentendo loro di individuare i punti in cui si verificano incidenti in tempo reale, anche prima che la polizia ne fosse a conoscenza. Il dottor Pete Burnap , ricercatore e co-autore del giornale dell'Università di Cardiff, dice che immagina i responsabili delle crisi che usano questo quando decidono dove inviare risorse cruciali.

"L'elemento di previsione è che siamo in grado di rilevare [un evento distruttivo] prima che sia stato segnalato", ha detto il dottor Burnap a Gizmodo. "Dà l'opportunità di spostare le risorse a quella posizione di evento particolare e di essere in grado di gestirlo più velocemente di quanto si sarebbe effettivamente lasciandolo escalare a qualcosa di più grande".

Ma c'è un inconveniente negativo per attivare l'applicazione delle forze dell'ordine prima che si espanca. Invio della polizia per controllare l'attività della folla prima di diventare violente può avere un effetto freddo, interferendo con il diritto alla gente di riunione e di dissenso delle voci. Cosa succede quando gli ufficiali, in attesa di problemi, possono immediatamente comparire non appena le persone presentano reclami? Che scoraggierebbe le proteste organiche?

"Penso che la cosa fondamentale è che sia osservata, quindi rimane calma", ha detto il dottor Burnap. "Ma è importante tenere d'occhio questo aspetto. Se c'è bisogno di qualsiasi forma di gestione, almeno tu [potresti] guardarlo. "

Anche la ricerca di Burnap ha alcune sovrapposizioni piuttosto inquietanti con Geofeedia, la servizio di sorveglianza dei social media i dipartimenti di polizia utilizzati nel 2016 per tenere traccia e profilo gli attivisti Black Lives Matter. Lì, i dipartimenti di polizia hanno rintracciato i manifestanti geotagging tweets e post di Facebook in tempo reale, anche utilizzando il riconoscimento facciale per abbinare i manifestanti alle banche dati criminali.

Anche se Facebook e Twitter hanno revocato l'accesso di Geofeedia alla propria API, i dipartimenti di polizia utilizzano ancora servizi simili . Il dottor Burnap pensa che questo tipo di rilevazione precoce potrebbe essere usata allo stesso modo per sorvegliare le proteste o gli attivisti bersaglio?

"Il disagio potenziale dell'osservazione dei social media generalmente [è] c'è l'opportunità di profilare gli individui", ha detto il dottor Burnap, "che in questo caso evitiamo facendo un'analisi a livello aggregato e non concentrando l'attenzione sull'individuo".

Gli algoritmi nello studio non identificano o tracciano utenti Twitter specifici come Geofeedia e Dr Burnap afferma che la presenza della polizia da sola non è sufficiente a dissuadere le proteste legali.

"Non penso necessariamente che dovrebbe avere un effetto sulla protesta tranquilla e organizzata perché in genere informano la polizia", ​​ha detto il dottor Burnap, riconoscendo l'importanza di regnare nella pratica in modo da non dare alla polizia il tipo di " predittivo "come visto con altri software di sorveglianza dei social media.

"È certamente possibile che chiunque potrebbe utilizzare questi dati e la sua importanza che l'utilizzo di tali dati sia ben monitorato", ha detto. "Dovrebbe essere etica in base a qualsiasi tipo di esperimento che usi questi dati".

6 Comments

ThirdAmendmentMan
orcim
Cali4life
RainyDayInterns

Suggested posts

Other Sidney Fussell's posts

Language