Abbigliamento Company Fred Perry non vuole niente a che fare con Gavin McInnes e i suoi ragazzi orgogliosi di Dumbshit

Anna Merlan 09/10/2017. 24 comments
Gavin Mcinnes Proud Boys Fred Perry

Gavin McInnes è un uomo adiacente a cavallo che si è spostato ulteriormente verso la frangia: il Vice co-fondatore è ora il caposquadra capo del Proud Boys, un'organizzazione maschile di destra estrema, pro- "Western". I suoi spettacoli nazionalistici non si perdono sul marchio Fred Perry, i cui protagonisti cambiano i proud ragazzi. Il presidente di Fred Perry, John Flynn, ha dichiarato a CBC che è "una vergogna" per vedere le camicie sulle spalle di questi ragazzi, aggiungendo: "Non sosteniamo gli ideali o il gruppo di cui parli".

McInnes è, naturalmente, il vice co-fondatore che non è più associato con l'azienda e che ha lasciato un lavoro di agenzia pubblicitaria in seguito a un saggio sorprendentemente transfobico che ha scritto nel 2014. Oggi è un ospite in uno spettacolo canadese a estrema destra chiamato The Rebel, dove lui e alcuni altri compagni hanno recentemente fatto un video originariamente intitolato "Dieci cose che odio per gli ebrei". McInnes afferma che il video è stato satira e ha cambiato il titolo in seguito a una quantità molto prevedibile di gioco. (Il bio Twitter di McInnes dice che è contro entrambi i nazisti e il femminismo.)

McInnes è anche entrato in qualche organizzazione sociale, fondando i Proud Boys, che si definiscono "un'organizzazione fraterna pro-occidentale" che sostiene "il governo minimo, la massima libertà, la correttezza anti politica, la colpa anti-razziale". obbligati a farti sapere che McInnes non li considera essere suprematista razzista o bianca e minacciare una causa se suggeri 'diversamente. Lo ha fatto con il giornalista Zoë Beery al The Outline, dicendogli : "Se ci assoceri a skinhead di nazisti o qualsiasi implicazione come questa, ti porterò in tribunale." I manifestanti antifascisti hanno combattuto con i proud ragazzi nel febbraio fuori di un discorso che McInnes ha dato a NYU. Uno dei ragazzi orgogliosi è stato anche arrestato per aver afferrato e spinto un giornalista DNAInfo, un assalto che ho assistito.

I Proud Boys hanno recentemente portato a indossare magliette di Fred Perry, uno stile che è stato associato negli anni '60 e '70 con skinheads neonazisti. Il marchio da tempo ha cercato di allontanarsi dai suoi portatori più razzisti, un compito che i Proud Boys stanno facendo più difficile. Nel Giorno del Canada, un gruppo di canadesi orgogliosi ragazzi in polo nero e giallo Fred Perry interruppe una manifestazione e una cerimonia da parte di attivisti indigeni . Erano tutti, come risulta, anche membri delle forze armate canadesi, e ora si trovano ad espellere per le loro attività extracurriculari. In una dichiarazione a Newsweek , alcuni dei piccoli compagni coinvolti hanno minacciato nuovamente una causa, descrivendosi come "un'organizzazione fraterna multirazziale e inclusiva" e chiamando i media "notizie false" e bugiardi. Si sono chiusi con: "Se ci fai riferimento come razzisti, non esiteremo a considerare l'azione legale".

McInnes inoltre ha recentemente indossato una camicia di Fred Perry per un'intervista CBC , un vero e proprio bastone-fucile in cui ha difeso una bontà che viene posta sugli scalpi di Mi'kmaq nel 1700.

Il programma Power & Politics , più tardi , si è scusato per l'intervista e per non descrivere adeguatamente le precedenti dichiarazioni infiammatorie di McInnes o avere una persona delle prime nazioni nello spettacolo per rispondere o aggiungere un contesto ad alcune delle sue dichiarazioni inesatte e inesatte.

Il punto di indossare le camicie di Fred Perry sembra essere difficile da perdere, e infatti, Fred Perry non l'ha mancato. In risposta, il presidente della compagnia Flynn ha detto a CBC venerdì che non vogliono essere associati a questi fottuti ragazzi , per parafrasarmi. Ha aggiunto che i Proud Boys sono "contrari alle nostre convinzioni e alle persone con cui lavoriamo".

Jezebel ha contattato McInnes per commentare, chiedere sia quello che pensa a Fred Perry che lo abbia controverso e se caratterizzerebbe i Proud Boys come un'organizzazione nazionalista. Lui ha risposto:

Non potevamo preoccuparci di meno che cosa pensi l'amministratore delegato della società che fa le nostre camicie?

Non ho alcun problema con "nazionalista". Basta non mettere bianco vicino a te o ti farò causa. Siamo un club di uomini con tutte le razze, le religioni e le preferenze sessuali contenute nei nostri ranghi.

In un'email di follow-up, McInnes insistette sul fatto che non c'era nulla di odioso nei confronti dei Canadesi Proud Boys che disturbavano l'evento, chiamandolo patriottico.

Tutto ciò è iniziato perché 5 militari di Fred Perrys hanno osato domandare un rally che metta gli adesivi di "Fuck CANADA" in tutta una statua del fondatore della città e che trasportasse una bandiera del Canada, sormontata e sconfitta (in Canada Day). Non ha sembrato niente di simile a una cerimonia religiosa, ma i manifestanti hanno detto che era e ora questi ragazzi sono stati sfollati dalla marina / esercito. Non c'è niente di razziale per questo perché c'erano uguali uguali di nativi su entrambi i lati (2 ea). Ma sì, concentriamo il ragazzo che lavora all'azienda che ha fatto le camicie.

Così lì che è.

24 Comments

JujyMonkey: 16 Schnitzengruben is my limit
LesPane
The Noble Renard
deliaplum
Devonna
itstoospicy
KristenfromMA - A Moon Shaped Fool
lolanuvola

Suggested posts

Other Anna Merlan's posts

Language