Ore: l'uomo che ha seguito la coppia musulmana nera per 20 blocchi e le lesioni arruffate scoppiano nelle lacrime dopo essere stati addebitati con il crimine dell'odio

Breanna Edwards 08/16/2017. 12 comments
News Racists Crying Bigots Crying Muslim Islamophobia Black Muslims Oregon Portland Frederick Nolan Sorrell Frederick Sorrell

Un uomo di Portland, Ore., Mi sta dando un particolare tipo di gioia dopo aver abbandonato il pianto e esprimendo il suo "rammarico" sincero dopo essere stato accusato di un crimine di odio all'inizio di questa settimana per presumere di lanciare sconfitte e intimidire una coppia musulmana nera.

Confesso, il mio tipo preferito di bigot è il bigot piangente.

KGW riferisce che Frederick Nolan Sorrell, 49 anni, è stato accusato di intimidazione di secondo grado dopo aver presunto tormentando la coppia musulmana il 29 maggio.

Sorrell è accusato di guidare accanto alla coppia per più di 20 blocchi (seriamente, quella merda è spaventosa) e tentando di colpire il loro veicolo diverse volte mentre gridava: "toglie il cazzo burka, questa è l'America; Torna al tuo cazzo paese ", e imitando la cottura di una pistola, secondo il Comitato Oregon del Consiglio sulle Relazioni Americano-Islamiche.

Sorprendentemente, Sorrell, che ha fatto la cauzione, non si è dichiarato colpevole in tribunale lunedì e scoppiò rapidamente in deliziose lacrime di coccodrillo, sostenendo che non avrebbe mai fatto alcun male. Ha insistito che stava agitando la mano e puntando il dito, non facendo un gesto di arma.

"Non ho mai cercato di correre in loro. Stavo solo lavorando. Non ho mai cercato di seguirli. Non ho mai cercato di metterti in contatto con loro dopo il fatto ", disse Sorrell, mentre piangeva brutto.

Tuttavia, ha riconosciuto che ha gridato alla coppia.

"Immagino la mia paura e la paranoia, ho solo gridato. Non va sui social media che vogliono odiare la gente ", ha detto. "Immagino che la mia ignoranza e la mia stupidità sono il motivo per cui ho aperto la mia bocca e non dovrei avere, e mi rivolgo a piena responsabilità.

"Non so chi sei. Mi dispiace che ho buttato fuori quello che ho buttato fuori, la mia paranoia la mia paura. Non ti odio; Non ti conosco "aggiunse Sorrell. "Non voglio morire a queste persone".

Poi aveva il fungo per invitare le vittime a sedersi con lui in modo da poter avere una "conversazione aperta".

"Se le vittime vogliono sedersi e parlare, mi piacerebbe sedersi e avere una conversazione aperta con loro e avere una mente aperta e scusarsi", ha detto. "Non li conosco, e tutto quello che so è informazioni basate sulla paura".

Lo ammetto, ci vogliono alcune sfere per urlare le meraviglie a persone che stanno attento alle proprie attività, invitandole poi a fare una conversazione con te per aiutarti a eliminare qualunque informazione apparente "tematica" che hai ricevuto.

KGW non ha detto se la coppia avrebbe preso Sorrell sul suo invito. Il giudice lo ha ordinato di non andare più in Facebook, dove ha anche accusato di fare diversi commenti discriminatori. Sorrell è tornato in tribunale in agosto.

Read more at KGW.

12 Comments

hocuspocusoctopus
sTalkinggoat
HuskyBro
BoSephus
PaulMooneysTongue
Ghost

Suggested posts

Other Breanna Edwards's posts

Language